Essere amanti

Matura in 6603

Non si è mai troppo vecchi finché si desidera sedurre. Charles Baudelaire. Ma in tal paesi sembra che il progresso evolutivo si sia arenato in tradizioni secolari che risultano inadeguate se non addirittura in violazione della legge in tutti gli altri paesi del mondo. La prima cosa che la coppia con differenti età deve affrontare sono i giudizi di tutti,dalle osservazione di disapprovazione di chi ha una certa confidenza, come familiari e parenti ed amici, sino agli sguardi indagatori e spezzanti dei passanti, gente sconosciuta ma che gode un mondo a criticare gli altri, in tali casi affermo che lo fanno sempre per compensare la infelicità che si portano dentro le loro scelte conformi e banali. Perché in fondo la scelta di fare qualcosa di diverso dagli altri comporta una buona dose di coraggio e di incoscienza, quello che tutti dovremmo avere per scegliere col cuore e farci guidare dalle passioni, non dalle ragioni imposte dalla società e seguite per il timore del giudizio critico degli altri. I pazzi non sono coloro che vivono liberamente, i veri pazzi sono coloro che vivono ingabbiati dalle convinzioni e da morali obsolete, superate ma che servono a mantenere il piedistallo di carta che certi perbenisti costruiscono sotto di sé per non rendersi conto della banalità della loro vita e delle loro scelte. Ogni famiglia infelice è infelice a modo suo. Questo intendeva comunicare il grande romanziere russo, inutile cercare la felicità assoluta, che non esiste, è pura illusione, occorre fare scelte consapevoli, col cuore, che soddisfano e ci danno quello di cui abbiamo bisogno, tutto il resto e superfluo e possiamo farne a meno, giudizi e critiche negative comprese.

Vicina da sempre ai giovani,ne ha assorbito i colori, i profumi,trasformandoli poi, in emozioni,in trasparenze di luci. Ama compilare e dipingere senza alcuna pretesa,con il solo obiettivo di offrire a se stessa ed a chi vorrà leggerla ritratti in versi di quel riaffacciarsi di vissuti che improvviso assale sempre l'uomo e che accomuna in questa esperienza ogni essere, nelle varie tappe della vita. Ama la sua campagna di Sicilia ed è orgogliosa del lavoro tenace e silenzioso degli Onesti,che restano la grande moltitudine, in una terra troppo spesso svenduta ed abbandonata ad interessi vari. Sono i colori e le sfumature di queste sue radici umane, del suo mare, dei tramonti, dei profumi degli aranceti in fiore, a darle forza e baleno. La sua visione della vita è quella di una perenne sfida da affrontare con costanza e lealtà, addirittura nei momenti della sconfitta,perchè da ciascuno dolore, riaffiora poi la Speranza affinché assieme al grande maestroTempo, riporta l'animo umano ad una riflessione profonda sullo stesso vivere, ad una forza affinché, dopo la caduta , fa ammonire con maggiore consapevolezza e saggezza il cammino.

A qualcuno capita, a molte più persone di quante possiamo immaginare, di alloggiare una doppia vita per brevi oppure lunghi periodi; di trovarsi a gestire una vita coniugale ed una attivitа di coppia segreta. In alcuni casi invece capita di innamorarsi e allungare una relazione con un uomo oppure con una donna non libera. Comprensibilmente sono anche tanti i racconti di chi scopre di aver subito un tradimento ma, in questo articolo, proviamo ad osservare solo un lato della medaglia. Vuole dire sapersi fare da parte in attesa che il adatto amato sia disponibile a donarci alcuni briciola di attenzione. Essere amanti, inizialmente, vuole dire vivere passioni forti travolgenti e uniche esaltate dalla clandestinità: il fatto stesso di incontrarsi in appartato, di trasgredire alle regole morali e sociali, di correre il rischio di essere scoperti, di attendere a allungato un incontro fugace e di immaginare in merito, rende tutto molto accattivante. Spesso gli amanti si ritengono dei privilegiati per essersi incontrati e per poter vivere il loro amore eccezionale e speciale. La presenza di un amante permette alla coppia coniugale di non affrontare mai realmente i problemi interni alla coppia e quindi di portare avanti il progetto famigliare. Il danno e la beffa.

Lo sai meglio di me. Lavorare è uno schifo. E spesso non dipende dal lavoro in se. Magari il tuo lavoro ti piace anche, ammettilo. Il problema è tutto quello affinché ci sta attorno. Magari non il tuo riporto diretto, magari del testa del tuo capo. Uno che da giovane è stato un mediocre ciclista dilettante ed ha fatto strada facendo il leccaculo e la spia dei potenti cit. A meno che siano tue ma a questo punto rischi di essere un capo e facilmente hai già smesso di leggere.