Che problema abbiamo con i tacchi alti in ufficio?

Donna in tacchi 522154

Per andare ad un matrimonio in settembre mi sono fatta prestare da un'amica uno stupendo paio di chanel con sottilissimo tacco a spillo di appena 4mm alla base alto ben 14 cm e dopo una prova di un paio d'ore avevo i piedi distrutti. Avete qualche consiglio da darmi per resistere un'intera giornata? Premetto che le scarpe si adattano benissimo al vestito e non ho molta intenzione di rinunciare a nessuno dei due. Secondo me devi fare delle prove prima per abituarti ai tacchi cosi alti e magari portarti un paio di scarpe di ricambio adatte nel caso non ce la facessi piu! Mi piace. Ti conviene esercitarti giorno per giorno, portandole sempre qualche minuto in più, fino a che nn ti abitui cmq portati un ricambio ciao. Io ho 23 anni, e porto i tacchi da circa tre anche se non tutti i giorni. Per quanto riguarda quelli da 14cm ti posso dire che mi facevano male i piedi sotto l'avampiede e anche i polpacci ogni tanto li sentivo tirare.

Sono sicuramente un simbolo di femminilità e seduzione, slanciano la figura, ci regalano qualche centimetro in più in altitudine e in molti casi rendono un outfit subito più elegante o accattivante… sono loro: le scarpe con il tacco! Andatura traballante, rischio caduta e i soliti fastidi: gambe gonfie e piedi doloranti! Ecco allora la mia esperienza, qualche trucchetto e consigli per portarle al meglio e anche una strana soluzione per non sentire il dolore! Discorso diverso invece per gli stivali.

Obbligatori, vietati. Consigliati, malvisti. Ma che dilemma abbiamo con i tacchi alti? Antecedente, hanno una connotazione sessuale evidente e ineliminabilee non per la loro chiarimento freudiana di simbolo erotico al effeminato. S e ne è parlato di nuovo con la direttiva sul dress code firmata da Daria Bignardineo direzione di Rai 3. Niente scollature né abiti fascianti per le annunciatrici, e tacco bandito.