Il mito della leggendaria Troia al British Museum

La regina 385317

Posta un commento La tua opinione è importante anche se non sei d'accordo con quello che ho scritto e mi fa sempre piacere scambiare due parole con chi si prende la briga di leggere quello che scrivo. Benvenuti ad una nuova e prima puntata dei Sentieri: aneddoti, curiosità, classifiche e vattelappesca sul mondo dell'intrattenimento. A questo giro, mentre visionavo l'ennesimo petto di pollo unto protagonista di peplum di nome Maciste insieme alla genitrice avida divoratrice del genere e cercavo di condurre la mente verso lidi che non ledessero le capacità neurali, un'idea mi è balenata in mente:. E le donne? Non vogliamo parlarne un po'? Accantoniamo per una volta gli Ercole, gli Achille e i Maciste, parliamo di personaggi femminili ricorrenti, come questi vengano trasporti dalla settima arte nella sua breve vita e se venga o meno conferita al personaggio la dignità che merita. E a questo giro parliamo di Elena.

La guerra di Troia, la più affermata nel mondo occidentale grazie al ammirevole racconto che ne fa Omero nell'Iliade, potrebbe non essere mai avvenuta bensм ha sicuramente ispirato artisti, scultori, poeti, musicisti e scrittori per molti secoli. E' una storia senza tempo affinché parla di temi universali come l'eroismo e la violenza, l'amore e la vendetta, la speranza e la abbandono. L'amore a prima vista è il soggetto di una delle prime opere in mostra, dipinta su un'urna da un artista ateniese nel aC. Coglie l'attimo in cui l'eroe Achille, affinché ha appena pugnalato a morte Pentesilea, incontra lo sguardo della regina delle Amazzoni nel suo ultimo istante di agonia e si innamora perdutamente di lei.

Insieme il consenso del padre Priamo, maestа di Troia, Paride s'imbarca per consegnare a Sparta proposte di pace, affinché consentano a Troia libertà di traffici. La nave fa naufragio e Paride si salva giungendo solo alla costola spartana, dove viene soccorso da una donna bellissima, che si fa immaginare schiava e suscita in lui una istantanea passione. Introdottosi alla corte di re Menelao, Paride scopre che la presunta schiava altro non è affinché la regina Elena. Mosso da acredine, Menelao, fa arrestare Paride, che insieme l'aiuto d'Elena riesce a fuggire. Paride propone ad Elena di fuggire insieme lui, ma essa respinge la annuncio. I re della Grecia si raccolgono infatti intorno a Menelao, col cavillo di vendicarne l'onore, attratti in realtà dalla speranza di un ricco malloppo.