Delitto passionale

Donna passionale moglie sera 257842

I carabinieri nella villa del delitto COMO - Sono ancora molti gli interrogativi senza risposta riguardo all'omicidio di Domenico Cucuzza, imprenditore di 47 anni, sposato e padre di due figli, ucciso a colpi di pistola nella camera da letto della sua villa di Turate, in provincia di Como. Gli inquirenti seguono la pista dell'omicidio passionale, ma ancora con molti dubbi. Miccoli ha raccontato ai carabinieri di essere entrato in casa della vittima scavalcando la recinzione, di essere salito in camera da letto al primo piano e di avere sparato a bruciapelo. In quanto al movente, gli investigatori parlano di problemi sul posto di lavoro: Miccoli era ai ferri corti con Cucuzza, da agosto si era messo in malattia e probabilmente il braccio di ferro sarebbe terminato con il licenziamento.

Si dice che gli uomini cambino dopo il matrimonio, ma se lo chiedete a me vi dico che lo fanno anche le donne. Una acrobazia ho visto un documentario francese sulla vita quotidiana di alcune famiglie insieme molti bambini. Nel film si parlava onestamente di quello che va e non va in una famiglia numerosa e delle questioni collegate alla controllo della casa. I coniugi cenavano dopo, da soli. Sono rimasta affascinata finché guardavo la moglie che si preparava per andare con il marito in… cucina. Trucco, capelli sistemati, un bel vestito anziché i miei pantaloni della tuta. A tavola chiedeva in atteggiamento seducente al marito di sbucciare la frutta. Il bonus del cenare da soli con il coniuge ovviamente aiuta a mantenere vivo il romanticismo. Leggi anche: Sexy-consiglio: baciarsi, ma bene.

Assassinio passionale o omicidio passionale ma addirittura pista e moventepassionale , uniti a espressioni come dramma della gelosia e raptus di follia sono il codice con cui il giornalismo racconta la morte delle donne per mano della violenza maschile, quando a compiere il reato è un uomo che epoca vicino alla vittima: un fidanzato, un marito, un ex, un amante respinto. Solo nel la legge italiana ha abrogato queste disposizioni. Delitto o assassinio passionale sono locuzioni che contengono il riferimento non alla vittima ma al movente. La vittima che è femmina ed è uccisa in quanto femmina.

Nuove ammissioni del fisioterapista, interrogato dal pm. Nella denuncia aveva scritto di voler lasciare la moglie. L'accusa formulata, spiega la polizia cantonale, è di assassinio preterintenzionale: l'uomo avrebbe agito in balia a un raptus. Nell'auto dell'uomo gli investigatori hanno trovato tracce di discendenza che ora saranno sottoposte alle disamina di laboratorio per capire se appartengono alla vittima. La donna trovata morta nel lago di Como. Il denuncia tra i due era ormai da tempo compromesso e la sera avanti della scomparsa di Beatrice, avvenuta il 25 marzo, avevano litigato furiosamente. I familiari sporgono denuncia solo il 2 aprile, dopo aver ricevuto messaggi affinché facevano pensare a una fuga volontaria «non cercatemi più», «non avvisate la polizia», «lasciatemi tranquilla»inviati dallo stesso Siciliano che aveva con sé il telefonino della moglie anche al momento dell'arresto. Proprio questi sms lo hanno tradito: la scheda sim, buttata dall'indagato in un tombino a Paradiso, vicino a Lugano, è stata trovata dagli investigatori su sua indicazione. La sera del 24 il fisioterapista 32enne, che ha uno studio a Chiasso con un socio, avrebbe picchiato selvaggiamente la compagna colpendola alla testa per poi sgozzarla.