Un lavoro che mi piace

Esperta nel clistere per 102529

Non sapevo più a che santo voltarmi. La mia vita stava sempre più diventando un cesso: un lavoro da schifo e la parte sessuale ancora peggio. Le ultime due relazioni che avevo avuto, che sembravano serie e destinate a sfociare in una duratura convivenza, se non addirittura nel matrimonio, erano finite a puttane poche settimane dopo che eravamo andati a letto. Forse, quegli stronzi, volevano solo scopare con me, o forse, come avevano urlato tutti e due, uscendo precipitosamente dalla mia vita sbattendo la porta, io ero veramente una maniaca ninfomane. Ero troppo focosa e vogliosa per loro. Insomma, più tempo passava, più mi convincevo di essere in procinto di vincere i campionati mondiali della sfiga.

La lettura di questo testo segna certamente il punto di partenza verso un percorso di cambiamento. Al di là delle proprie credenze e convinzioni, individualitа consiglio la lettura di questo vangelo gnostico, dove si delinea una aspetto di Gesù diversa da quella di cui si è abituati a accorgersi quando si va in chiesa. Comunque in questo articolo voglio scrivere una sorta di riassunto con annesso alcuni mio pensiero. Dunque se volete affinché la parola del Dio vivente e il suo potere entrino in voi non contaminate il vostro corpo e il vostro spirito; perché il massa è il tempio dello spirito e lo spirito è il tempio di Dio. E voi vedrete con i vostri occhi e annuserete con il vostro naso le sozzure e le abominazioni che contaminavano il tempio del vostro corpo, come pure tutti i peccati che dimoravano in esso, tormentandovi con ogni sorta di dolore.

Luca Minelli a Verona, ho prenotato una sfilza di esami tra i quali il temutissimo clisma opaco!! Ragazze, essendo io la piu' ansiosa e fifona del mondo, non ho fatto differente che pensare a quello sino alla data dell'esame, in aereo sono Sarda piangevo e mi disperavo per la paura.. Vi dico invece che al contrario di ogni mia aspettativa e' stata una vera e propria camminata. Non ho assolutamente sentito nulla, nessun fastidio, nessun minimo dolore e adesso meno imbarazzo, Sono arrivata li, ho pagato il ticket di circa 46 Euro se non sbaglio poco piu' poco meno , mi hanno costruito sedere in una sala d'attesa ove tutte dovevamo fare la stessa avvenimento, e li ancora di piu' e' salita l'ansia. E' venuta una dolcissima infermiera a chiamarmi e mi ha accompagnato nella stanza della visita. Come sono entrata regnava gia una calma incredibile, c'era solo lei e il medico uomo baffuto ipergentile e affettuoso , la stanza era praticamente al buio, con solo la luce dello schermo, mi hanno fatto spogliare nuda in uno spogliatoio e dato un camice lungo da indossare, aperto posteriore.