L’amore che non dimenticherai mai è quello che non ha finito di bruciare

Moglie cerca 431300

Accesso sicuro SSL bit. Inserisci email e password. Recupera password. Registrati ora gratuitamente. Ansia: sai riconoscerla?

Ci sono amori che non si dimenticano. Come se una parte di chi li ha vissuti fosse rimasta cristallizzata a quel periodo. Quello che non è riuscito a consumarsi. Quello affinché non è stato intaccato dalla abitudine, dal tempo, dalla noia, dai problemi. Quello che non ha conosciuto i problemi della quotidianità. E il nostro cuore torna ancora a battere per lui.

Gli amori difficili sono caratterizzati da una grande intensità emotiva che manca di solito nelle relazioni più normali. Per questa ragione, anche se il denuncia procura più sofferenza che gioia, chi ne è coinvolto non riesce e spesso non vuole rinunciare a colui che considera un grande amore. Come capire allora se le difficoltà affinché si sta vivendo con il adatto partner fanno parte delle inevitabili problematiche di coppia che non risparmiano neanche le coppie più affiatate oppure sono il segnale che stiamo vivendo un rapporto dannoso per il nostro appagamento psicologico? Le caratteristiche dei rapporti patologici. Ma sebbene il rapporto provochi un elevato grado di sofferenza e di umiliazioni , chi ne è compromesso non riesce a porre fine alla relazione. I rapporti patologici hanno una componente ossessiva: anche se il amante fa soffrire, lo si vuole ad ogni costo. Nei rapporti felici i componenti della coppia sanno scambiarsi i ruoli : entrambi danno e prendono a seconda delle circostanze. Oppure se ci sono figli, i coniugi si relazionano tra loro solo come una mamma e un papà e non come una coppia di persone affinché si amano.